A Castelluccio di Norcia la fioritura entra nel suo culmine.

Migliaia di persone stanno invadendo in questi giorni Pian Grande e Pian Perduto, tra polemiche e una grande boccata di ossigeno per le attività economiche di quello che rimane del piccolo paese terremotato.
Il caos, però, lo si è vissuto domenica scorsa, troppo l’afflusso di veicoli nella zona che nonostante i parcheggi appositamente realizzati dalla Comunanza agraria di Castelluccio proprio in occasione della fioritura, hanno infranto in molti casi i divieti.
Durante il fine settimana scorso (più la giornata di lunedì 29 giugno, festa dei santi Pietro e Paolo, patroni di Roma e dunque festivo) si è registrato un afflusso record di gente curiosa di salire a Castelluccio per la fioritura. Il risultato è stato che qualcuno ci ha impiegato addirittura ore per attraversare il Pian Grande e raggiungere il centro abitato, visto il traffico pressoché fermo. Né i due spazi attrezzati per la sosta sono riusciti a contenere il flusso di visitatori.
Dunque molte auto sono state parcheggiate lungo la strada provinciale e perfino all’interno del centro abitato, nonostante l’ordinanza di divieto emessa dal Comune di Norcia. Completamente prese d’assalto le attività economiche della zona nel fine settimana, ma anche nella giornata di lunedì.
Il culmine dello spettacolo di fiori (che in realtà sono erbe infestanti che invadono i campi di lenticchia) lo si dovrebbe raggiungere il prossimo fine settimana (4-5 luglio 2020). In questi giorni, infatti, sui piani di Castelluccio si possono già apprezzare tutti i principali colori che caratterizzano la fioritura.
Ma insieme ai turisti arrivano anche le polemiche su chi, per fare fotografie, calpesta senza ritegno le coltivazioni. Eppure i tanti cartelli di divieto dovrebbero spingere piuttosto le persone a camminare sui sentieri presenti. Ma così non è, tra la rabbia dei castellucciani ma anche delle tante altre persone rispettose della natura.

Fonte tuttoggi

In Umbria consigliamo un soggiorno presso le seguenti strutture, che accettano sia gruppi che individuali.

Casale sulle colline umbre rif. 432
Hotel in Assisi rif. 846
Appartamenti a Città della Pieve (PG) Rif. 637
Hotel ad Assisi rif. 321
Agriturismo a Nocera Umbra rif. 1091
Offerte per gruppi in semigestione in Umbria
Hotel per gruppi in Umbria nel Parco del Monte Cucco rif.762
Casa in autogestione in Umbria rif 090
Agriturismo in Umbria rif. 490
Casale in autogestione nel Parco del Monte Cucco Umbria rif. 1059
Hotels nel cuore dell’Umbria a Cascia rif. 1037
Albergo per la gioventù in Umbria rif.352
Casolare in Umbria tra Gubbio e Assisi rif.431
Casale 24 posti in Umbria rif. 1076

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Contattami

Ciao, Sono Emanuela e sono a tua disposizione per assisterti e fornirti informazioni