Lago di Garda

La voglia d’estate e quella di un tuffo al lago contrastano con le misure anti-covid; così il secondo weekend di luglio torna a porre il problema del rischio assembramenti e del rispetto in generale delle norme di contrasto al contagio sulle spiagge dei laghi bresciani. Tanto sulle sponde sebine, quanto su quelle gardesane – senza dimenticarci di Idro – la questione non ha del resto mancato nei giorni passati di imporre l’intervento delle amministrazioni locali.

Nel lago di Grada a giudicare dalle code scorte fin dal primo mattino sulle principali arterie di collegamento, ma inesorabile è giunto sotto un sole caldo il pienone sulle spiagge del Benaco, dove le mascherine scarseggiano e le distanze non sempre riescono a essere rispettate, ma dove sembra che sia andata un po’ meglio rispetto alle scorse settimane.

Ordinatamente affollati i lidi attrezzati, dall’alto al basso lago, con lettini e ombrelloni sold out già dalle prime ore della mattina. Più critica, ancora una volta, la situazione sulle spiagge libere, dove è stato più difficile evitare assembramenti, nonostante i controlli delle forze dell’ordine.

Sorvegliata speciale la spiaggia Giamaica di Sirmione, che da questo fine settimana ha accessi contingentati.

A ISEO SPIAGGIA PIENA E POCA ATTENZIONE

Musica non diversa sul fronte sebino. Ore 16 spiaggetta di Iseo, una domenica di luglio. Verrebbe da dire ci risiamo. Sette giorni dopo le limitazioni d’accesso e le polemiche per gli assembramenti, stesso scenario, o forse di più: spiaggia piena di gente, poco rispetto delle distanze, area affollata.

C’è anche chi però tra i bagnanti sostiene che sia tutto nella norma e che non ci sia sovraffollamento. Qua e là si notano alcuni ombrelloni in barba ai cartelli posti all’ingresso dal Comune che in settimana, per voce del sindaco Marco Ghitti, aveva ammonito: «Se ricapita lo stesso anche questa domenica, chiudo tutto».

Sembrano dunque aver avuto scarso esito i tentativi di mediazione dell’Amministrazione che a inizio settimana aveva illustrato i provvedimenti per contenere gli accessi, zone delimitate, controlli di protezione civile e forze dell’ordine e invito a rispettare le regole.

Non va meglio in altri lidi: a Sale Marasino si segnala una situazione simile mentre sempre a Iseo in un’altra area monitorata dal Comune, nella zona dell’eliporto, in tanti hanno occupato la piazzola per prendere il sole.

Fonte giornaledibrescia

Nella zona del Lago di Garda consigliamo un soggiorno presso le seguenti strutture, che accettano sia gruppi che individuali.

Hotel sul Lago di Garda per gruppi Rif.496
Hotel*** sul lago di Garda rif 020
Hotel 3 stelle a Brenzone – Lago di Garda rif. 620
Casa per ferie sul Lago di Garda rif. 832
Casa per gruppi sul lago di Garda rif 1114
Hotel tre stelle sul Lago di Garda rif 032
Hotel sul Lago di Garda rif 072
Famiglie sul Lago di Garda estate 2020
Casa vacanze sul lago di Garda rif. 1077
Casa vacanze sul lago di Garda da 15 posti letto
Casa per ferie a Riva del Garda rif. 858

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Contattami

Ciao, Sono Emanuela e sono a tua disposizione per assisterti e fornirti informazioni