Foto di Ermanno Ferrarini da Pixabay

Importante iniziativa a Pavullo nel Frignano

«Modena e la sua provincia – spiegano, infatti i curatori – sono luoghi di grande differenziazione culturale e stratificazione artistica. Da tempo avevamo abbracciato l’idea di una mostra vasta e corale, che esplorasse queste diversità autorali coinvolgendo numerosi artisti originari del territorio. Ciò che ci interessava era produrre una sorta di ricognizione, un atlante vivente dell’arte modenese, che tramite le opere, ne rappresentasse lo stato ai giorni nostri. Dopo due anni di gestazione, è nata “PAM! Privatissima. Arte Modena 2020”, un’esposizione in grado di parlare a tutti i visitatori, grazie anche alla realizzazione di un documentario che raccoglie le testimonianze degli artisti coinvolti, per sottolineare il rapporto privato (da qui il titolo “Privatissima”) che si crea tra ogni artista ed il proprio fare arte, svelato dai racconti di vita che vanno oltre le opere in esposizione».

«Un’analisi dello stato dell’arte contemporanea nel modenese – aggiunge Maria Chiara Wang, autrice di un testo critico in catalogo – non può prescindere dall’esame del rapporto tra artista e territorio. Sarà dunque interessante capire in quale modo le istituzioni locali, pubbliche e private, abbiano supportato la produzione, la promozione e la diffusione dell’arte contemporanea, in particolare di quella autoctona, rilevando i punti di forza e le criticità del sistema».
«Nel nostro viaggio attraverso il territorio modenese – conclude Giorgia Bergantin, autrice di un altro testo critico in catalogo – cercheremo di analizzare gli aspetti eterogenei della ricerca per giungere però all’identificazione di alcuni tratti comuni, che legano generazioni lontane, linguaggi artistici differenti, carriere rapide e lente».

Nel corso dell’esposizione saranno organizzati eventi collaterali e reading poetici. In occasione della mostra sarà pubblicato un catalogo, disponibile in loco, con prefazione dei curatori, testi critici di Giorgia Bergantin e Maria Chiara Wang, versi inediti della poetessa Laura Solieri e ricco apparato iconografico. Sarà inoltre realizzato un documentario con la regia e la fotografia di Mauro Terzi.

Per maggiori informazioni dettagliate dell’evento potete visionare sul sito del Comune

Fonte sassuolo2000

Nella zona di Pavullo nel Frignano consigliamo un soggiorno presso le seguenti strutture, che accettano sia gruppi che individuali.

Casa per gruppi nell’Appennino Modenese rif. 543

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Contattami

Ciao, Sono Emanuela e sono a tua disposizione per assisterti e fornirti informazioni