Foto di anto-dc da Pixabay

La Comunità del Cibo in Valdichiana

Salvaguardare la sicurezza alimentare, la biodiversità, realizzare forme di filiera corta, attivare la vendita diretta e lo scambio e acquisto di prodotti agricoli e alimentari della Val di Chiana, in un ottica più generale finalizzata al rilancio del settore agro-alimentare, fondamentale per il tessuto economico e sociale del territorio. Nasce con questi presupposti la ‘Comunità del Cibo’ alla quale ha aderito recentemente anche il Comune di Sinalunga attraverso una apposita delibera, ritenendo che tale comunità rappresenta uno strumento  adatto a rispondere alle esigenze del comparto agricolo dell’area. L’ accordo di cooperazione strategica per la costituzione di un polo d’eccellenza in Val di Chiana, unisce i territori della parte senese e di quella aretina in un grande progetto d’area vasta. Il progetto della “Comunità del Cibo” coordinato dalla Camera di Commercio di Arezzo-Siena e dal Comune di Civitella in Val di Chiana in qualità di Ente capofila, coinvolge le amministrazioni comunali, le istituzioni, le associazioni di categoria e tutti gli operatori della filiera per impostare le politiche di sviluppo del territorio, con particolare attenzione al settore agricolo. Come da accordi presi durante gli incontri preliminari di concertazione, i sedici comuni aderenti a questa iniziativa stanno ratificando l’adesione al progetto nei rispettivi consigli comunali, con l’obiettivo di stilare entro il mese di settembre la “Carta della Comunità” per rendere operativo il nuovo organismo.

“Abbiamo aderito con convinzione al progetto che rappresenta una straordinaria opportunità di crescita per tutto il settore, in sinergia con tutti gli altri Comuni della Valdichiana – commenta l’assessore alle attività produttive di Sinalunga Rossella Cottone –. Il nostro obiettivo è quello di condividere un percorso per progettare uno sviluppo locale più attento all’ambiente e alle caratteristiche dei nostri territori, dando risposte concrete agli agricoltori e a tutti gli operatori della filiera produttiva e distributiva, arrivando a costituire un polo di eccellenza per tutta l’area, perseguendo quelle finalità di rilancio di un settore che ha sempre più bisogno di attenzione”.

Fonte lanazione

Nella zona della Valdichiana consigliamo un soggiorno presso le seguenti strutture, che accettano sia gruppi che individuali.

Hotel per gruppi a Chianciano Terme rif. 1096

Rifugio in autogestione ad Arezzo rif 991

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Contattami

Ciao, Sono Emanuela e sono a tua disposizione per assisterti e fornirti informazioni