Casa avventura Collecchio rif.193

La casa avventura Collecchio si trova in località Marradi in provincia di Firenze, a 400 metri di altitudine, a 1 km dal paese e vicino alla strada provinciale a alla stazione ferroviaria, circondata da uno spazio verde di circa 50 ettari.
Da Pasqua a Novembre, vengono organizzati campi avventura/sopravvivenza dedicati hai ragazzi dagli 8 ai 15 anni.
Dal 1998 centinaia di ragazzi hanno imparato a superare quelli che credevano i loro limiti e sono cresciuti.

La casa propone alloggio in decorose camerette, con armadio proprio, cucina casalinga con frutta e dolce giornalieri, magliette e berrettino in dotazione compresi nella quota, biancheria intima lavata tutti i giorni, materiale didattico personalizzato (moschettoni, imbracature, bussole…)

LE ATTIVITA’ CHE VENGONO SVOLTE
La palestra del coraggio
Vengono svolti esercizi che hanno come finalità l’acquisizione della sicurezza di sè, dello sviluppo della psicomotricità, l’abitudine alla concentrazione, il senso della responsabilità, la capacità di resistere a momenti di sofferenza, in base naturalmente all’età, fisica e psichica. Ogni ragazzo è seguito personalmente dagli animatori. Vengono eseguiti esercizi in coppia e singolo su corda a 17 metri di altezza, traversata di un torrente su un tronco a 5 metri di altezza sul livello dell’acqua. Tutti gli esercizi vengono effettuati con progressione di difficoltà.

Orientamento ed escursioni
Vengono proposti ai ragazzi interessanti percorsi, suddivisi in piccoli gruppi,  tra i boschi dell’Appennino. Armati di bussola e cartina, e accompagnati da un esperto, i ragazzi potranno affrontare gli ostacoli naturali con l’aiuto di corde o fare il bagno nei torrenti di montagna, attività che li faranno sentire dei veri esploratori.

Elementi di sopravvivenza
Vengono insegnate le basi della sopravvivenza, fuori dalla vita moderna, come procurarsi un ricovero veloce per la notte in mezzo al bosco o accendere un fuoco.

Manualità
Realizzazione di manufatti, quali le capanne sugli alberi, le istruzioni sull’uso degli attrezzi per il “fai da te” ed il loro impiego pratico. Per stimolare le attività manuali, che nella vita dei ragazzi di oggi stà piano piano scomparendo, sostituita dalle attività virtuali.

In maniera graduale e senza forzature, i partecipanti apprendono la tecnica del movimento notturno sia in gruppo che singolarmente. Tutte le attività si basano sul rispetto reciproco e sulla necessità di operare per il buon funzionamento della comunità. Viene dato ampio spazio alla conoscenza di piante e animali del bosco. Parte del tempo è dedicata la canto, ai giochi in comune, ai valori tradizionali della nostra società.

I GENITORI?
I genitori potranno venire a far visita ai loro figli liberamente, è richiesto solo il rispetto dei programmi. Possono fermarsi a mangiare e se c’è posto anche a dormire e partecipare come allievi alle attività. Possibilità di telefonare due volte al giorno nelle ore degli intervalli.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Contattami

Ciao, Sono Emanuela e sono a tua disposizione per assisterti e fornirti informazioni