La Val Trompia, una valle da scoprire a pochi km da Brescia

L’ampio bacino geografico della Valle Trompia si trova alle spalle della città di Brescia. Composto da diciotto comuni si estende per 40 km tra conche e speroni montuosi lungo il percorso del fiume Mella.

La storia di questi luoghi può essere ripercorsa attraverso i musei dell’itinerario tematico “La Via del Ferro e delle Miniere”, alla scoperta dell’antica tradizione mineraria e siderurgica: dall’estrazione del minerale di ferro nella Miniera S. Aloisio di Collio e presso la Miniera Marzoli di Pezzaze, oggi Museo Le Miniere, alla trasformazione in metallo nel Museo Il Forno di Tavernole, dalla lavorazione del ferro presso il Museo I Magli di Sarezzo e il Borgo del Maglio di Ome alla produzione armiera presso il Museo delle Armi e della Tradizione Armiera di Gardone V.T.

Chi ama invece immergersi nella memoria può lasciarsi affascinare dalla vita contadina di montagna attraverso la caratteristica raccolta di oggetti del Museo Etnografico di Lodrino oppure visitare il Museo delle Costellazioni di Lumezzane, alla scoperta del cielo stellato. L’ambiente e la natura, infatti, costituiscono da sempre un elemento distintivo dell’economia e della vita triumplina. Per approfondire il legame tra la montagna e le attività umane che vi si svolgono è possibile aderire ai percorsi di visita dell’itinerario tematico “Il bosco racconta”, proposto dall’Ecomuseo di Valle Trompia.

Il percorso “la Via del sacro e dell’arte” propone opere d’arte di sapore religioso attraverso alcuni siti esemplari (ad es. la Pieve della Mitria a Nave, il Complesso conventuale di S. Maria degli Angeli a Gardone, la Chiesa di S. Filastrio a Tavernole, il Santuario della Madonna di Bovegno a Pezzaze). Il percorso illustra le diverse tipologie di luoghi di culto del territorio, tra cui quelli legati alla figura di Papa Paolo VI (ad es. la Collezione Paolo VI di arte contemporanea, la Casa natale del Papa e il Museo del Presepio Paolo VI di Concesio).

A completare il quadro della vita locale non mancano poi gli eventi e le feste popolari: momenti di socializzazione per celebrare i sapori locali (tra cui il Formaggio Nostrano Valtrompia DOP, lo spiedo e le marmellate), sagre che, soprattutto d’estate, animano le vie e le piazze dei borghi.

Non manca nemmeno l’attenzione per gli sportivi: dai rinnovati impianti sciistici del Monte Maniva, con strutture per l’ospitalità che consentono di vivere appieno le giornate sulla neve, ai sentieri escursionistici percorribili a piedi e in bicicletta.

Altre attività praticabili in loco possono essere:

Pesca Sportiva ai Laghi di Ravenola

Due dei laghi più suggestivi in alta quota di tutta l’area offrono la possibilità di pesca sportiva di trote e salmerini. E’ autorizzata la pesca a galleggiante, a mosca e persino con l’arco. Adiacente ai laghi troviamo un piccolo chalet utile punto di appoggio. I laghi si raggiungono scendendo sulla destra in prossimità del passo Dasdana.

Pesca Sportiva al Lago di Lavena

Il lago di Lavena offre agli appassionati della pesca uno specchio d’acqua di discrete dimensioni dove potrete insidiare salmerini alpini e trote. Autorizzata sia le pesca tradizionale che a mosca. Il lago si trova sulla strada fra il passo Dasdana e il Passo di Crocedomini a circa 4 km da quest’ultimo.


Mountainboard Brescia – Valtrompia Park

Il Mountainboard è uno sport da tavola derivante dallo snowboard ed ha anche molto in comune con lo skateboard, dal quale si differenzia per le maggiori dimensioni della tavola, per le quattro ruote gommate e per gli attacchi che consentono il bloccaggio, totale o parziale dei piedi. L’Associazione Mountainboard Brescia, propone soluzioni formative, corsi e lezioni individuali, per l’apprendimento del Mountainboard grazie al lavoro svolto dai suoi maestri riconosciuti dalla federazione italiana.

Il Museo della Grande Guerra

A pochi kiloometri dal passo maniva nell’autunno 2014 è stato innaugurato il Museo della Grande Guerra, con importanti reperti e un interessante escursus storico riguardante la guerra in Maniva. Avrete il piacere di ammirare buffetteria militare, armi bianche e da fuoco, varie divise di vari eserciti, sistemi antigas e perfino i vari sistemi lanciafiamme.
Il museo si trova nei pressi del centro abitato di San Colombano (Bs).

Il Chiodo d’Oro

Il Chiodo d’Oro identifica un punto fisico della crosta terrestre che segna il passaggio tra età geologiche diverse. Nel linguaggio scientifico si denomina GSSP (Global Stratigraphic Section Point – Sezione e Punto Stratigrafico Globale), comunemente detto Chiodo d’Oro (Golden Spike).La Valle del Caffaro è attraversata dalla Faglia della Valtrompia, compresa tra Lodrone e il Monte Maniva; questa faglia divide la valle in due settori geologicamente diversi. Il sito si trova a Bagolino (Bs).

Scopri le nostre strutture in Val Trompia:

Casa in Alta Val Trompia – Brescia rif. 251

Casa vacanze a 10 minuti da Brescia rif. 535

Written by

Social Tour è il team di autori che si occupa dei testi per il portale turistico specializzato in vacanze per gruppi SocialHoliday.eu, in cui puoi trovare offerte di case per ferie e strutture adatte ad accogliere gruppi numerosi e famiglie.

Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento

Messaggio

*